Ripartiamo da Firenze

Roberta Gisotti
E-mail: robertagisotti(@)hotmail.com

 
 
 

Ricerca base
Tutti i testi
Frase esatta
 
Facebook Roberta gisotti su Facebook
 
RSS
Ripartiamo da Firenze
Da "www.ilcorpodelledonne.net" 12/04/2010
Dopo il Festival Italiani Brava Gente
Chiara Bagnoli scrive:
13 aprile 2010 alle 09:42Tre giorni interessantissimi, soprattutto quando si è parlato di televisione italiana e di Auditel...su cui devo ammettere che sapevo pochissimo. La grande bufala dell'Auditel! Ne sto parlando a tutti quelli che conosco e mi rendo conto, come dicevate voi l'altra sera, che in generale la gente ne sa molto poco e questo non è giusto. L'Italia anche stavolta deve fare passi da gigante e sforzi sovrumani per abbattere queste dittature televisive, però confido che se siamo in molti si può fare! Si possono fare raccolte firme, incontri nelle librerie, nei festival e in particolare sfruttare internet e i social network che sono un veicolo ottimo di diffusione veloce dell'informazione....e infine parlarne a tutti gli amici e conoscenti!

laura a scrive:
13 aprile 2010 alle 14:10
poco fa ho incontrato un amico molto impegnato sui temi dell'immigrazione, e quando gli ho parlato delle iniziative di questi giorni nominando la parola Tv ha detto la famigerata frase: "vabbe' ma basta non guardarla..." poi lui stesso si è auto-commentato: "certo mi rendo conto che è un punto di vista elitario", per fortuna - ma non è ancora affatto scontata l'idea di "dover far qualcosa".
Anche chi fa molto in altre direzioni tende a rimuovere "il problema", e anche per questo bisogna continuare a fare rete sfruttando tutte le occasioni, come ha detto Chiara qui prima di me. Noi qui a Firenze continueremo a esserci.

monica scrive:
14 aprile 2010 alle 13:37
Ciao,
faccio parte di Libere Tutte, portare Il corpo delle delle donne in giro per Firenze e provincia è stato molto stimolante, mi sono resa conto in prima persona di quanto il documentario sia incentivo a porsi delle domande sulla propria identità (..........
......) Ho seguito con interesse anche l'incontro sull'auditel. Credo che la riforma dell'auditel sia utile ed importate, perchè può anzi è uno strumento utilizzato per generalizzare cultura, mentalità, senso comune, immaginario collettivo. Ultimamente ciò che è stato indotto è uno stile volgare, urlato, becero, prepotente, Invece è necessario che sia riscoperta l'eticità ed il rispetto per la dignità della persona.
 
| | | |
L'articolo nella sezione: Auditel Blog / Auditel Blog
TV buona dottoressa?  Dalla Tv dei professori alla Tv deficiente. La Rai della seconda Repubblica  La favola dell'Auditel. Parte seconda: fuga dalla prigione di vetro  La Favola dell´Auditel  La nascita della Terza pagina. Letterati e giornalismo 1860-1914 
W3C    |    CSS    |    ASP    |    MySql    |    Site map    |    Privacy    |    Credits