Il genio femminile di casa in Vaticano. Aumentano le quote rosa nella Santa Sede

Roberta Gisotti
E-mail: robertagisotti(@)hotmail.com

 
 
 

Ricerca base
Tutti i testi
Frase esatta
 
Facebook Roberta gisotti su Facebook
 
RSS
Il genio femminile di casa in Vaticano. Aumentano le quote rosa nella Santa Sede
Articoli correlatiArticoli correlati
Città del Vaticano - (Adnkronos) - Da Ingrid Stampa a Birgit Wansing o Eurosia Bertolassi, è nota la stima sia del Papa che del segretario di Stato per le donne. Nella segreteria di Stato, il 20% ha ruoli di responsabilità: per la met
L'Ambasciatore del Canada, Anne Leahy, domani, nella sua residenza in Via di Porta San Sebastiano, invita a pranzo le principali esponenti della quote rosa vaticane, festeggiando così l'8 marzo. D'altronde le donne in Vaticano sono tante. Due sottosegretari nei dicasteri romani, suor Enrica Rosanna, salesiana delle figlie di Maria Ausiliatrice, sottosegretario della Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica, e Flaminia Giovannelli, sottosegretario del Pontificio consiglio della giustizia e della pace che, come hobby, scrive libri per bambini. Nella segreteria di Stato, il 20% ha ruoli di responsabilità: per la metà si tratta di laiche mentre le altre sono religiose. Per esempio, suor Maria Sebastiana Posati che ha un ruolo importante nell'amministrazione e la paolina suor Patrizia Bellavia, 47 anni, siciliana, una pioniera dell'editoria elettronica, da sette anni in segreteria di Stato dove è stata l'assistente dell'attuale cardinale Lajolo e dove adesso è nell'ufficio informazioni. Non bisogna dimenticare, del resto, che, quando nacque il sito vaticano, a organizzarlo fu proprio una donna, suor Judith Zoebelein, ora nel dicastero del dialogo con le religioni. E ancora Monique Robin, francese, funzionaria della sezione francofona. Mentre nella seconda sezione della segreteria di Stato (il 'ministero degli Esterì della Santa Sede) Francesca Di Giovanni si occupa del diritto umanitario, Thèrèse Vari segue l'Unione europea e il Consiglio d'Europa e la spagnola Fermina Alvarez si occupa delle Ong cattoliche. I ruoli 'piu' antichì ricoperti dalle donne in Vaticano sono però quelli nella Biblioteca apostolica, nei Musei e nell'Archivio segreto. In biblioteca troviamo la cinese Clara Yu Dong, nei musei Karin Jansen e in archivio Giuseppina Roselli e Francesca Di Giovanni Lanciani.
Molte le presenze femminili all'Osservatore Romano, soprattutto nelle edizioni periodiche (dove a capo di quella in tedesco c'è l'austriaca Astrid Haas), ma anche nel quotidiano, dove una seconda redattrice, Giulia Galeotti, si è aggiunta a Silvia Guidi. E' però nella radio vaticana che sono numerosissime, a cominciare da suor Terezinha Kekis, responsabile delle relazioni internazionali e dai redattori capo Laura De Luca, Adriana Masotti e Roberta Gisotti (tre sui cinque dell'emittente), oltre al capo servizio della sezione francese Romilda Ferrauto. Responsabile della Filmoteca vaticana è invece Claudia Di Giovanni. Del resto è nota la stima sia del Papa che del segretario di Stato per le donne: da Ingrid Stampa a Birgit Wansing o Eurosia Bertolassi, il genio femminile e' di casa in Vaticano.
 
| | | |
Tags: donne vaticano santa sede quote rosa
L'articolo nella sezione: Rassegna: si parla di me / Siti Web
TV buona dottoressa?  Dalla Tv dei professori alla Tv deficiente. La Rai della seconda Repubblica  La favola dell'Auditel. Parte seconda: fuga dalla prigione di vetro  La Favola dell´Auditel  La nascita della Terza pagina. Letterati e giornalismo 1860-1914 
W3C    |    CSS    |    ASP    |    MySql    |    Site map    |    Privacy    |    Credits